Blog

01 JANUARY 1970

Dormire in compagnia

E’ iniziato ufficialmente il countdown per le ferie. Le vacanze sono ormai alle porte ed iniziamo a progettare i giorni fuori casa. Durante le vacanze può accadere di essere costretti a dividere la stanza, ma anche il letto con quel qualcuno. Che forse sarà il nostro occasionale compagno di viaggio. E alcune volte può essere difficile addormentarsi in compagnia!Risultati immagini per logo starbene

Il sonno è una sfera della nostra intimità che cerchiamo spesso di tenere solo per noi. Durante il sonno abbandoniamo le nostre resistenze che spesso ci accompagnano nella quotidianità. Ci permettiamo di essere semplicemente noi stessi. E può essere difficile farlo con un’altra persona accanto. Lo spiega la dott.ssa Claudia Romani in un’intervista sulla rivista Starbene, curata da Sabina Cuccaro.

Racconta agli altri le tue abitudini

Risultati immagini per dormire insiemeSpesso, quando si dorme si hanno delle abitudini che gli altri non hanno. Magari qualcuno dorme con i tappi per le orecchie, oppure con la mascherina sugli occhi. Può essere imbarazzante dover svelare queste abitudini agli altri. Perchè magari ci vergogniamo di noi stessi o temiamo che l’altra persona abbia abitudini troppo diverse dalle nostre. >Tutto questo può creare un clima ansiogeno che renderà difficile l’ addormentamento. Può essere utile informarsi sulle reciproche abitudini, in modo da essere preparati e “rompere il ghiaccio”-spiega l’esperta.

Trova la posizione

Il sonno arriva se abbiamo il giusto atteggiamento mentale. E anche la giusta posizione. La migliore -suggerisce l’esperta- è distesi a pancia in su con le braccia e le gambe divaricate. Questa postura ci predispone all’apertura verso il mondo circostante e, in questo caso, accoglienti verso il nostro compagno di viaggio.

Usa l’immaginazione

Quando ti senti comodo e rilassato, inizia a fantasticare con la mente. Immagina di essere in un prato verde pieno di bolle di sapone. Pian piano entra in una di queste bolle ed inizia a volteggiare nell’aria. Lasciati cullare dal movimento e sperimenta la tranquillità di essere protetto. Lentamente chiuderai le palpebre e ti addormenterai sereno.

Ripeti il mantra

Distenditi sul letto e sentiti libero di assumere la posizione che ritieni più comoda. Inizia a rallentare pian piano il tuo respiro ed inizia a ripetere questa semplice frase “Io mi amo e mi accetto così come sono”. Sposta ora la tua attenzione sul flusso del respiro. Aiutati con delle brevissime frasi che accompagneranno le diverse fasi della respirazione. Pronuncia “inspirando calmo il mio respiro” quando inspiri e “Espirando sorrido a me stesso” quando espiri. Riuscirai ad addormentarti senza problemi!

About The Author

I commenti sono chiusi.